BREVETTI E MARCHI INTERNAZIONALI

COME DEPOSITARE BREVETTI E MARCHI INTERNAZIONALI

Per depositare marchi e brevetti internazionali è necessario attuare una specifica procedura conosciuta con l’acronimo PCT. Tale procedimento è stato messo a punto dall’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (World Intellectual Property Organization) e consente di richiedere in un’unica soluzione il deposito di un brevetto in più stati. Alla luce della complessità della materia, lo studio INIP di Bologna si avvale di professionisti specializzati e in costante aggiornamento sulle progressive evoluzioni normative.

Presentazione della domanda unica di brevettabilità

La procedura PCT ha gli stessi effetti di una serie di domande di brevettabilità presentate singolarmente in diverse nazioni. Tuttavia, ogni stato dovrà pronunciarsi autonomamente sull’accettazione della domanda. Ogni domanda è oggetto di severi controlli da parte di un ufficio brevetti coordinato dall’OMPI. I risultati verranno pubblicati in uno specifico rapporto di ricerca internazionale.

Esame preventivo di registrabilità internazionale

Depositare marchi e brevetti internazionali è quindi un’operazione che necessita di accurate verifiche circa la rispondenza dell’invenzione ai requisiti di legge. A tal fine, è possibile richiedere un esame preventivo circa la brevettabilità dell’opera. Il sistema PCT rappresenterà, dunque, uno strumento di semplificazione dei procedimenti burocratici, senza alcun effetto sui contenuti della domanda e l’accoglimento di essa da parte dei singoli paesi designati. Per maggiori informazioni e consulenze tecniche: 051.6230402.

Share by: